Feed on
Articoli
Commenti

Storia di RomaCome tutti sanno Roma è un città ricca di storia.

Il periodo più interessante copre poco più di 2000 anni ed arriva ai giorni nostri.

Descrivere l’intera storia di Roma è praticamente impossibile. Qui e nelle sezioni interne viene descritta la parte di storia che si ritiene di maggiore interesse.

I primi resti trovati nell’area di Roma sono riferibili alla preistoria, nel periodo dell’uomo di Neanderthal, 65000 anni fa.

Tracce successive sono relative all’età del ferro (XII secolo a.C – VIII secolo a.C.). Successivamente i primi insediamenti vengono fatti sul colle Palatino nel X secolo a.C. mentre nell’VIII secolo ci sono le prime necropoli sull’Esquilino.

Secondo leggenda Roma viene fondata il 21 aprile 753 a.C. da Romolo e Remo.
Durante l’età romana, nell’età regia, compaiono i primi Re di Roma tra il 753 e il 509 a.C. ovvero prima dell’istituzione della Repubblica.

Secondo la tradizione i 7 Re di Roma sono:

  • Romolo
  • Numa Pompilio
  • Tullio Ostilio
  • Anco Marzio
  • Tarquinio Prisco
  • Servio Tullio
  • Tarquinio il Superbo

L’ottavo re di Roma sarebbe Tito Tazio che ha regnato 5 anni insieme a Romolo.

Dopo l’età regia viene la Repubblica romana che comprende il periodo che va dal 509 a.C. al 27 a.C.; i personaggi più rappresentativi della Repubblica romana sono:

  • Lucrezia
  • Lucio Iunio Bruto
  • Cincinnato
  • Appio Claudio il Censore
  • Annibale
  • Scipione l’Africano
  • Scipione Emiliano
  • Catone il Censore
  • Giulio Cesare
  • Tiberio Sempronio Gracco
  • Gaio Sempronio Gracco
  • Gaio Mario
  • Lucio Cornelio Silla
  • Pompeo Magno
  • Marco Licinio Crasso
  • Marco Tullio Cicerone
  • Spartaco
  • Lucio Sergio Catilina

Dopo il periodo della Repubblica romana c’è l’età imperiale romana e la Roma cristiana.
Nel periodo medievale c’è la Roma bizantina, lo sviluppo del papato e la formazione dello Stato pontificio.
Interessante è il periodo con il papato e il Sacro Romano Impero che anticipa l’età carolingia, il periodo dei saraceni, l’ascesa nel X secolo dei duchi di Spoleto, dei Crescenzi e dei Conti di Tuscolo, la successiva riforma di Gregorio VII nell’XI secolo e la lotta per le investiture. La rinascita del Senato nel XII secolo, il papato nella città francese di Avignone con Clemente V (195° Papa nato nel 1264, morto nel 1314, ha pontificato dal 1305) non è mai stato a Roma. Nel frattempo Roma perde potere fino a quando nel 1347 si insedia per pochi mesi Cola di Rienzo prima che la Roma si sia organizzata in un libero “comune di popolo”.
Nel 1377 Papa Gregorio XI torna a Roma e riporta a Roma la sede papale da Avignone.
Dal 1400 nasce la Roma papale, poi rinascimentale e poi barocca.
Dopo l’occupazione napoleonica inizia il percorso verso l’unificazione d’Italia del 1861.
Dal 1870 al 1922 Roma è la capitale del Regno d’Italia. Roma tra il 1922 e il 1945 è la capitale dell’Italia fascista e imperiale.
Durante la seconda guerra mondiale Roma viene bombardata anche se la presenza della Chiesa cattolica su Roma in parte ne limitò i danni. Il 19 luglio 1943 fu bombardato pesantemente il quartiere San Lorenzo, l’8 settembre 1943 Roma viene occupata dalle truppe tedesche ma viene liberata dagli Alleati il 4 giugno 1944.
Con la liberazione di Roma e finita la seconda guerra mondiale la Capitale riprende la sua  identità, si espande anche territorialmente e un progressivo sviluppo rende la città eterna un punto di riferimento in Italia e nel mondo sotto molti aspetti.

Qui su guida di Roma online, nelle apposite sezioni, viene gradualmente approfondita la storia di Roma soffermandosi sui periodi più rappresentativi.

Lascia un commento